La Pia Unione Sant’Antonio di Padova ha il piacere di ricordare l’evento svoltosi ieri presso la Chiesa di Sant’ Eusanio, in collaborazione con la Communità Laudato Si’ –Rieti 1 e la onlus Loco Motiva.
L’appuntamento è stato fortemente voluto dalla Pia Unione per includere nel programma del Giugno Antoniano Reatino le diverse realtà associative della città, in particolare queste si occupano di ragazzi con difficoltà. L’attenzione verso i più giovani è un tratto caratteristico della figura del Santo di Padova.
Si ringraziano tutti i partecipanti alla manifestazione per aver espresso vicinanza ai ragazzi e al Giugno Antoniano Reatino.
Aggiungiamo una note pervenuta dalla onlus Loco Motiva:
“Laudando
Laudando è la toccante interpretazione dell’Enciclica “Laudato sì” di Papa Francesco riproposta dal punto di vista di Andrea Paolucci, persona autistica e promotore del Polo Autismo Rieti di cui il Centro Sant’Eusanio di Rieti è lo spazio diurno dedicato a persone adulte con autismo gestito dalla onlus Loco Motiva.
Andrea è affetto da una forma severa di autismo che, oltre l’aprassia e il disordine sensoriale, si manifesta attraverso una impacciata interazione sociale e un’assenza del linguaggio verbale; ha imparato con fatica e in completa autonomia ad utilizzare la scrittura per comunicare.
Si riporta una significativa ed esaustiva sintesi del suo commento scritto a seguito della lettura del Laudato Sì:
“Dio può fare un albero, l’uomo un giardino”
Ispirati da Andrea, Laudando nel 2015 è diventato evento: la prima edizione magistralmente diretta da Paolo Fosso, il noto attore e regista reatino, ha visto la partecipazione come lettori del Vescovo Domenico Pompili, dell’Onorevole Gianni Letta, di Padre Marino Porcelli, del Teatro Alchemico e di altre personalità locali.
Negli anni successivi viene riproposta l’emozionante lettura summa del “Laudato Sì” in varie occasioni, con nuovi lettori e presso le Comunità Laudato sì “connesse”, non solo con i problemi ambientali, ma anche con i principi di inclusione e integrazione di Loco Motiva. Laudando è un percorso spirituale ma anche formativo, educativo ed inclusivo. Allo spettacolo partecipano anche i ragazzi con autismo del Centro Sant’Eusanio per sottolineare in modo inclusivo, la condivisione di tutti, anche dei più fragili, alle problematiche ambientali.”